915 kg marijuana in spiaggia, 4 arresti

Avrebbero fruttato 5 milioni di euro sul mercato i 915 kg di marijuana contenuti in una trentina d'imballi caduti da un motoscafo d'altura trovato arenato il 29 giugno scorso alla foce del Chienti a Porto Recanati (Macerata). I carabinieri del Reparto operativo di Macerata hanno bloccato quattro persone legate all'ingente traffico di stupefacenti provenienti dell'Albania, seguendo le tracce di chi acquistò a Senigallia le 28 taniche - trovate poi vicino alla barca - per la benzina per rimettere in moto l'imbarcazione rimasta senza carburante. Gli arrestati nell'operazione 'White boat', su ordine di custodia cautelare del gip di Macerata, sono di origine albanese di 26, 30, 34 e 49 anni: in tre sono finiti in carcere, uno ai domiciliari con il braccialetto elettronico. Il procuratore Giovanni Giorgio ha evidenziato "la grande attenzione al contrasto agli stupefacenti, che in provincia di Macerata è un fenomeno piuttosto rilevante". "Questo - ha detto - è un periodo piuttosto intenso per la provincia".

Altre notizie

Notizie più lette

  1. ANSA
  2. Riviera Oggi
  3. La Nuova Riviera
  4. PicenoTime
  5. Cronache Fermane

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Montemonaco

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...

    */